CONCORSO – COMUNE DI NOVARA

Ente: COMUNE DI NOVARA
Gazzetta Ufficiale Numero: 92 – Emessa 19 / 11 / 2021
Regione: Sicilia
Provincia: ME
Comune: Novara di Sicilia
Scadenza: 19 dicembre 2021

 

adv

LA RETTRICE

Visti:
la legge 9 maggio 1989, n. 168, e successive modificazioni;
il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n.
382, e successive modificazioni;
la legge 30 dicembre 2010, n. 240, e, in particolare, gli
articoli 18 e 29;
il decreto ministeriale 2 maggio 2011, n. 236;
lo Statuto dell’Universita’ emanato con d.r. n. 3689/2012 del
29 ottobre 2012;
la legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilita’ 2015),
e, in particolare, l’art. 1, comma 349, il quale prevede che si
applicano alle universita’ le disposizioni di cui all’art. 3, comma
3, secondo periodo, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90,
convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, in
base al quale a decorrere dall’anno 2014 e’ consentito il cumulo
delle risorse destinate alle assunzioni per un arco temporale non
superiore a tre anni, nel rispetto della programmazione del
fabbisogno e di quella finanziaria e contabile;
il decreto ministeriale 30 ottobre 2015, n. 855, recante la
rideterminazione dei settori concorsuali, raggruppati in macrosettori
concorsuali, di cui all’art. 15 della legge n. 240/2010 e successive
modifiche ed integrazioni;
il d.r. n. 1628/2016 del 5 luglio 2016 con cui e’ stato emanato
il regolamento per l’assegnazione delle risorse, per la chiamata dei
professori di prima e seconda fascia e per il reclutamento dei
ricercatori a tempo determinato tipologia «B»;
le note MIUR prot. nn. 1555 del 10 febbraio 2015, 3096 dell’11
marzo 2015 e 3778 del 24 marzo 2015;
le note rettorali prot. n. 44566 del 1° luglio 2015 e n. 45815
dell’8 luglio 2015 di richiesta di risorse al MIUR;
la nota MIUR prot. n. 1377 del 2 novembre 2015 con la quale
sono state assegnate all’Ateneo risorse straordinarie per il
potenziamento di aree fondamentali per l’offerta didattica e
scientifica;
la nota rettorale prot. n. 78354 del 26 novembre 2015, con la
quale sono stati richiesti chiarimenti al MIUR;
la nota MIUR prot. n. 2369 del 22 febbraio 2016, di risposta
alla nota rettorale di richiesta di chiarimento prot. n. 78354 del 26
novembre 2015;
la delibera del Consiglio di amministrazione n. 93/16 del 5
aprile 2016 con la quale e’ stato dato mandato al rettore, coadiuvato
dai Consiglieri di amministrazione M. Barbieri e B. Azzaro di
attribuire con proprio decreto, dato sin d’ora per rato e fermo il
disposto, le risorse di cui alla nota MIUR prot. n. 1377 del 2
novembre 2015;
il d.r. n. 1703/2016 del 13 luglio 2016 con il quale e’ stato
assegnato al Dipartimento di scienze chirurgiche della Facolta’ di
medicina e odontoiatria n. 1,00 p.o. per un posto di professore di
primafascia non a riserva di partecipazione per il settore
concorsuale 12/A1 – settore scientifico-disciplinare MED/18;
la nota rettorale con cui si e’ proceduto a comunicare al
direttore del Dipartimento di scienze chirurgiche l’attribuzione
della suddetta risorsa per il reclutamento del personale docente;
la delibera del Senato accademico n. 50/16 del 23 febbraio 2016
con la quale e’ stato dato mandato al rettore di dare corso, con
propri decreti rettorali, all’avvio delle procedure riguardanti il
reclutamento del personale docente e di approvare i criteri per
l’emanazione dei bandi dei Dipartimenti;
la delibera del Dipartimento di scienze chirurgiche del 22
luglio 2016;
il d.r. con il quale il rettore ha autorizzato l’avvio della
procedura concorsuale perun posto di professore di primafascia presso
il Dipartimento di scienze chirurgiche – Facolta’ di medicina e
odontoiatria per il settore concorsuale 06/C1 – settore
scientifico-disciplinare MED/18 – e sono stati approvati i relativi
criteri di selezione;
il decreto n. 2355/2016 del 29 settembre 2016 pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale
«Concorsi ed esami» n. 83 del 18 ottobre 2016, con il quale e’ stata
indetta, ai sensi dell’art. 18 della legge n. 240/2010, una procedura
selettiva di chiamata per un posto di professore di ruolo di prima
fascia presso il Dipartimento di scienze chirurgiche – Facolta’ di
medicina e odontoiatria – Settore concorsuale 06/C1 – settore
scientifico-disciplinare MED/18;
il d.r. n. 124/2017 del 16 gennaio 2017 pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale
«Concorsi ed esami» n. 9 del 3 febbraio 2017 con cui e’ stata
nominata la commissione giudicatrice della suindicata procedura
selettiva;
il d.r. n. 2306/2017 del 14 settembre 2017 con il quale e’
stata concessa alla commissione giudicatrice della suindicata
procedura selettiva la proroga per lo svolgimento e la conclusione
dei lavori concorsuali;
il d.r. n. 21/2018 del 5 gennaio 2018 con il quale sono stati
approvati gli atti relativi alla procedura selettiva per la copertura
di un posto di professore di ruolo di prima fascia per il settore
concorsuale 06/C1 – Settore scientifico-disciplinare MED/18 – presso
il Dipartimento di scienze chirurgiche – Facolta’ di medicina e
odontoiatria, da cui risulta che la commissione giudicatrice non
indica alcun candidato quale vincitore della procedura selettiva
suddetta;
la disposizione direttoriale n. 902/2018 del 27 febbraio 2018
con cui sono state disciplinate le modalita’ di effettuazione del
sorteggio dei componenti effettivi e supplenti delle commissioni
giudicatrici delle procedure selettive per il reclutamento dei
ricercatori a tempo determinato di tipologia B e delle procedure
selettive per la chiamata dei professori di prima e seconda fascia;
il ricorso, notificato in data 3 luglio 2018, con il quale il
prof. Nicola Di Lorenzo ha impugnato innanzi al Tribunale
amministrativo regionale del Lazio il decreto n. 2355/2016 del 29
settembre 2016 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 83 del 18 ottobre
2016, con il quale e’ stata indetta, ai sensi dell’art. 18 della
legge n. 240/2010, una procedura selettiva di chiamata per un posto
di professore di ruolo di prima fascia presso il Dipartimento di
scienze chirurgiche – Facolta’ di medicina e odontoiatria – Settore
concorsuale 06/C1 – settore scientifico-disciplinare MED/18, il d.r.
n. 2306/2017 del 14 settembre 2017 con il quale e’ stata concessa
alla commissione giudicatrice della suindicata procedura selettiva la
proroga per lo svolgimento e la conclusione dei lavori concorsuali e
il d.r. n. 21/2018 del 5 gennaio 2018 con il quale sono stati
approvati gli atti relativi alla procedura selettiva per la copertura
di un posto di professore di ruolo di prima fascia per il settore
concorsuale 06/C1 – Settore scientifico-disciplinare MED/18 – presso
il Dipartimento di scienze chirurgiche – Facolta’ di medicina e
odontoiatria, da cui risulta che la commissione giudicatrice non
indica alcun candidato quale vincitore della procedura selettiva
suddetta e ogni atto connesso a quelli suindicati;
il d.r. n. 1820/2019 del 13 giugno 2019, con il quale e’ stato
emanato il regolamento per la chiamata dei professori di prima e
seconda fascia presso Sapienza – Universita’ di Roma e, in
particolare, l’art. 7, comma 8, in base al quale «Per le procedure
selettive di chiamata di professori di prima e di seconda fascia e’
fatto divieto ai componenti effettivi delle Commissioni giudicatrici
di far parte di altre Commissioni giudicatrici presso la Sapienza,
per lo stesso settore scientifico-disciplinare e per la stessa
tipologia di procedura selettiva, per un periodo di un anno
decorrente dalla data del decreto di nomina in virtu’ del quale hanno
svolto le funzioni di commissario»;
la disposizione direttoriale n. 3592/2019 del 8 ottobre 2019
con la quale e’ stata disposta la modifica della disposizione
direttoriale n. 902/2018 del 27 febbraio 2018, nella parte relativa
alla composizione della commissione per l’effettuazione del sorteggio
dei componenti effettivi e supplenti delle commissioni giudicatrici
delle procedure selettive per il reclutamento dei ricercatori a tempo
determinato di tipologia B e delle procedure selettive per la
chiamata dei professori di I e seconda fascia;
la sentenza n. 13764/2019, depositata in data 2 dicembre 2019,
con la quale il Tribunale amministrativo regionale del Lazio, sezione
terza, in parziale accoglimento del ricorso proposto dal prof. Nicola
Di Lorenzo, ha annullato il d.r. n. 21/2018 del 5 gennaio 2018 con il
quale e’ stata disposta l’approvazione degli atti della procedura
selettiva di chiamata indicata in oggetto «da cui risulta che la
commissione giudicatrice non indica alcun candidato quale vincitore
della procedura selettiva»;
la nota rettorale prot. n. 44850 del 24 giugno 2020, con la
quale l’area risorse umane, nel trasmettere alla commissione
giudicatrice la sentenza suindicata, ha contestualmente invitato a
procedere, entro sessanta giorni dal ricevimento della comunicazione,
sulla base dei medesimi «indicatori obiettivi per l’analisi di merito
del curriculum scientifico» indicati nell’art. 1 del bando di
concorso, all’integrale rinnovazione della valutazione di tutti i
candidati alla procedura selettiva in oggetto, osservando i principi
enunciati nella summenzionata sentenza del Tribunale amministrativo
regionale del Lazio;
il ricorso, notificato in data 13 agosto 2020, con il quale il
prof. Nicola Di Lorenzo ha impugnato innanzi al Tribunale
amministrativo regionale del Lazio la succitata nota rettorale prot.
n. 44850 del 24 giugno 2020;
il verbale relativo alla rivalutazione dei candidati, trasmesso
dalla commissione giudicatrice in data 26 agosto 2020, e’ stato
acquisito al protocollo universitario n. 60944 del 9.settembre 2020 e
n. 82357 del 12 novembre 2020;
il d.r. 2882/2020 del 16 novembre 2020 con il quale e’ stata
disposta l’approvazione degli atti concorsuali relativi alla
procedura selettiva per la copertura di un posto di professore di
ruolo di prima fascia per il settore concorsuale 06/C1 – settore
scientifico-disciplinare MED/18 – presso il Dipartimento di scienze
chirurgiche – Facolta’ di medicina e odontoiatria, da cui risulta che
la commissione giudicatrice non indica alcun candidato quale
vincitore della suindicata procedura selettiva;
il ricorso per motivi aggiunti, notificato in data 21 dicembre
2020, con il quale il prof. Nicola Di Lorenzo ha impugnato innanzi al
Tribunale amministrativo del Lazio il d.r. n. 2882/2020 del 16
novembre 2020;
la disposizione direttoriale n. 570/2021 del 12 febbraio 2021
con la quale e’ stata disposta la modifica della disposizione
direttoriale n. 3592/2019 dell’8 ottobre 2019, nella parte relativa
alla composizione della commissione per l’effettuazione del sorteggio
dei componenti effettivi e supplenti delle commissioni giudicatrici
delle procedure selettive per il reclutamento dei ricercatori a tempo
determinato di tipologia B e delle procedure selettive per la
chiamata dei professori di I e seconda fascia e sono state
ridisciplinate le modalita’ di effettuazione dei predetti sorteggi;
la sentenza n. 3781/2021 del 29 marzo 2021 con la quale il
Tribunale amministrativo regionale Lazio – Sezione terza, in
accoglimento del ricorso presentato dal prof. Nicola Di Lorenzo, ha
annullato il d.r. 2882/2020 del 16 novembre 2020 di approvazione
degli atti della suindicata procedura selettiva e ha disposto «la
rinnovazione della procedura a cura di una commissione in diversa
composizione, la quale dovra’ provvedere in conformita’ a quanto gia’
disposto con la sentenza n. 13764 del 2019 e concludere i lavori
entro il termine di novanta giorni, decorrenti dalla notificazione o
comunicazione in via amministrativa della presente sentenza»;
la nota con la quale il settore concorsi professori I e seconda
fascia dell’area risorse umane ha trasmesso al Dipartimento di
scienze chirurgiche la succitata sentenza del Tribunale
amministrativo regionale del Lazio, sezione terza, n. 3781/2021 del
29 marzo 2021 e ha invitato il Dipartimento a designare i componenti
delle terne per il sorteggio della nuova commissione giudicatrice
della suindicata procedura selettiva; la delibera del Dipartimento di
scienze chirurgiche del 23 aprile 2021;
la nota prot. n. 38025 del 12 maggio 2021 con la quale il
settore concorsi professori I e seconda fascia dell’area risorse
umane ha comunicato al Dipartimento di scienze chirurgiche che la
delibera con la quale il Consiglio del predetto Dipartimento, nella
seduta del 23 aprile 2021, ha designato i componenti di due terne di
professori di prima fascia non in servizio presso questo Ateneo per
procedere al sorteggio della nuova commissione giudicatrice della
suindicata procedura selettiva non e’ conforme a quanto prescritto
dal regolamento per l’assegnazione delle risorse, per la chiamata dei
professori di prima e seconda fascia e per il reclutamento dei
ricercatori a tempo determinato tipologia «B», vigente ratione
temporis, emanato con d.r. n. 1628/2016 del 5 luglio 2016 e all’art.
4 del bando di concorso e ha invitato il Dipartimento a rideliberare
i componenti delle terne in conformita’ a quanto prescritto dalla
succitate disposizioni;
la delibera del Dipartimento di scienze chirurgiche del 18
maggio 2021;
il verbale del 25 maggio 2021 relativo alle operazioni di
sorteggio dei componenti effettivi e supplenti della commissione
giudicatrice per la suindicata procedura selettiva;
il d.r. n. 1468/2021 del 28 maggio 2021 – pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale
«Concorsi ed esami» – n. 49 del 22 giugno 2021 – con il quale sono
stati nominati componenti effettivi della nuova commissione
giudicatrice della procedura selettiva di chiamata per un posto di
professore di ruolo di prima fascia presso il Dipartimento di scienze
chirurgiche – Facolta’ di medicina e odontoiatria – Settore
concorsuale 06/C1 – settore scientifico-disciplinare MED/18 i
professori Vito D’Andrea, ordinario presso l’Universita’ degli studi
di Roma «La Sapienza», Diego Foschi, Ordinario presso l’Universita’
degli studi di Milano, e Francesco Minni, ordinario presso
l’Universita’ degli studi di Bologna, e componenti supplenti della
medesima commissione i professori Giovanni Ramacciato, ordinario
presso l’Universita’ degli studi di Roma «La Sapienza», Diego Morino,
ordinario presso l’Universita’ degli studi di Torino, e Giovanni
Zorcolo ordinario presso l’Universita’ degli studi di Cagliari;
la nota con la quale il settore concorsi professori prima e
seconda fascia ha comunicato in data 23 giugno 2021 ai componenti
effettivi e ai componenti supplenti della commissione giudicatrice il
predetto provvedimento di nomina;
il d.r. n. 2172/2021 del 3 agosto 2021 – pubblicato in pari data
sul sito web di Ateneo – con il quale sono state accolte le
dimissioni dei proffessori Diego Foschi e Francesco Minni, da
componenti effettivi della commissione giudicatrice della suindicata
procedura selettiva, e in loro sostituzione sono stati nominati
componenti effettivi i professori Mario Morino e Luigi Zorcolo;
il d.r. n. 2521/2021 del 30 settembre 2021 con il quale e’
stata dichiarata la decadenza della commissione giudicatrice della
procedura selettiva di chiamata per un posto di professore di ruolo
di prima fascia presso il Dipartimento di scienze chirurgiche –
Facolta’ di medicina e odontoiatria settore concorsuale 06/C1 –
settore scientifico-disciplinare MED/18, per la mancata conclusione
dei lavori concorsuali entro il termine previsto dall’art. 8, comma 1
del d.r. n. 1628/2016 del 5 luglio 2016;
la delibera del Dipartimento di scienze chirurgiche del 1°
ottobre 2021;
il verbale del 12 ottorbe 2021 relativo alle operazioni di
sorteggio dei componenti effettivi e supplenti della commissione
giudicatrice per la suindicata procedura selettiva;
Considerato:
che nella motivazione della sentenza n. 13764/2019 del 2
dicembre 2019, il Tribunale amministrativo regionale del Lazio,
sezione terza, ha evidenziato che i criteri di valutazione
individuale e comparativa dei candidati contenuti nel bando della
suindicata procedura selettiva non appaiono idonei a sorreggere la
valutazione dell’attivita’ didattica, scientifica ed operatoria dei
candidati;
che nella motivazione della sentenza n. 3781/2021 del 29 marzo
2021 il Tribunale amministrativo regionale Lazio – sezione tterza ha
rilevato che la nuova commissione giudicatrice avrebbe dovuto, prima
di procedere alla rinnovazione integrale della valutazione di tutti i
candidati, specificare i criteri selettivi previsti nel bando,
ritenuti dai giudici amministrativi «oltremodo generici»;

Decreta:

Art. 1

adv

E’ cosi’ costituita la commissione giudicatrice della procedura
selettiva di chiamata per un posto di professore di ruolo di prima
fascia presso il Dipartimento di scienze chirurgiche – Facolta’ di
medicina e odontoiatria – Settore concorsuale 06/C1 – settore
scientifico-disciplinare MED/18. d.r. n. 2695/2021 del 19 ottobre
2021.
Componenti effettivi:
Falconi Massimo, professore ordinario – Universita’ Vita&Salute
San Raffaele di Milano;
Lupo Luigi Giovanni, professore ordinario – Universita’ di
Bari;
De Palma Giovanni Domenico, professore ordinario – Universita’
di Napoli Federico II;
Componenti supplenti:
Giuliante Felice, professore ordinario – Universita’ Cattolica
del Sacro Cuore;
Carlei Francesco, professore ordinario – Universita’ di
L’Aquila;
Torzilli Guido, professore ordinario – Universita’ Humanitas di
Milano.
Art. 2

Dalla data di pubblicazione del presente decreto sul sito di
questa Universita’ decorre il termine di trenta giorni per la
presentazione alla rettrice da parte dei candidati, di eventuali
istanze di ricusazione dei Commissari. Decorso tale termine e,
comunque, dopo l’insediamento della commissione, non sono ammesse
istanze di ricusazione dei Commissari.
Art. 3

Le eventuali cause di incompatibilita’ e le modifiche dello stato
giuridico intervenute successivamente alla nomina non incidono sulla
qualita’ di componente della commissione giudicatrice.
Art. 4

Entro e non oltre sessanta giorni decorrenti dalla comunicazione
della scadenza del termine per la presentazione alla rettrice da
parte dei candidati, di eventuali istanze di ricusazione dei
Commissari, ovvero dalla comunicazione della rinuncia da parte di
tutti i candidati alla presentazione di istanze di ricusazione dei
Commissari, la commissione, in ottemperanza a quanto statuito dal
Tribunale amministrativo regionale del Lazio nelle sentenze n.
13764/2019 del 2 dicembre 2019 e n. 3781/2021 del 29 marzo 2021,
dovra’ previamente specificare i criteri di valutazione degli
Indicatori obiettivi per l’analisi di merito del curriculum
scientifico dei candidati, coerenti con quelli in uso nella comunita’
scientifica internazionale, contenuti nel bando della suindicata
procedura selettiva di chiamata e, successivamente, procedere a
rinnovare integralmente la valutazione individuale e comparativa di
tutti i candidati, in modo che il giudizio espresso sull’attivita’
didattica, di ricerca, clinico-assistenziale e operatoria dei
medesimi sia sorretto da un idoneo corredo motivazionale, coerente
con i criteri di valutazione preventivamente specificati.
Art. 5

adv

I componenti effettivi della suindicata commissione giudicatrice
non possono far parte di altre commissioni giudicatrici presso la
Sapienza, per lo stesso settore scientifico-disciplinare e per la
stessa tipologia di procedura selettiva, per un periodo di un anno
decorrente dalla data del presente decreto di nomina.
L’originale del presente decreto sara’ acquisito alla raccolta
interna di questa Universita’.
Roma, 15 ottobre 2021

La rettrice: Polimeni