DIARIO  – BANCA D’ITALIA

Ente: BANCA D’ITALIA
Gazzetta Ufficiale Numero: 58 – Emessa 23 / 07 / 2021
Regione: –
Provincia: –
Comune: –
Scadenza:

 

adv

Vista la previsione di cui all’art. 4 del bando di concorso del
19 ottobre 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – n. 83 del 23
ottobre 2020, si avvisano i candidati di cui alla lettera C (cinque
esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche da
destinare alle unita’ di analisi e ricerca economica territoriale
della rete delle filiali) che la prova scritta si svolgera’ il 15
ottobre 2021, con convocazione alle ore 10,00, presso i locali
dell’Hotel «Ergife» – via Aurelia n. 619 – Roma.
Eventuali modifiche del calendario o delle misure di prevenzione
che si dovessero rendere necessarie a causa dell’evolversi del
rischio di contagio da COVID-19 saranno tempestivamente comunicate
sul sito istituzionale della Banca d’Italia www.bancaditalia.it
La prova scritta si svolgera’ nel rispetto di tutti i presidi
igienico-sanitari previsti per il contenimento del rischio di
contagio da COVID-19 di cui al protocollo di svolgimento dei concorsi
pubblici del 15 aprile 2021 adottato dal Dipartimento della funzione
pubblica e di quanto disposto dal decreto-legge n. 44 del 1° aprile
2021.
In particolare, e’ fatto obbligo ai candidati di:
presentarsi da soli e senza alcun tipo di bagaglio;
presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un
referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare,
effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo presso una struttura
pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a
quarantotto ore dalla data di svolgimento della prova;
non presentarsi presso la sede concorsuale se sottoposti alla
misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al
divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura
di prevenzione della diffusione del contagio da COVID-19;
non presentarsi presso la sede concorsuale se affetti da uno o
piu’ dei seguenti sintomi:
temperatura superiore a 37,5°C e brividi;
tosse di recente comparsa;
difficolta’ respiratoria;
perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione
dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del
gusto (disgeusia);
mal di gola.
All’ingresso dell’aula sara’ effettuata la rilevazione della
temperatura; e’ obbligatorio l’utilizzo continuativo delle mascherine
FFP2 fornite dalla Banca d’Italia.
Ai sensi di quanto previsto dall’art. 2, comma 6 del bando,
coloro che venissero esclusi dalla presente convocazione riceveranno
una specifica comunicazione in tal senso. In ogni caso, i nominativi
dei candidati ammessi alla prova sono disponibili sul sito internet
della Banca d’Italia www.bancaditalia.it
L’ammissione alla prova avverra’ con la piu’ ampia riserva circa
l’effettivo possesso dei requisiti previsti dal bando e, pertanto,
non costituisce alcuna forma di acquiescenza rispetto a quanto
dichiarato nella domanda di partecipazione ne’ di riconoscimento del
possesso dei suddetti requisiti.
Il giorno della prova i candidati saranno chiamati a confermare
quanto dichiarato nella domanda di partecipazione mediante
sottoscrizione di un’apposita dichiarazione (art. 2, comma 4 del
bando).
Per sostenere la prova i candidati dovranno esibire, ai sensi
dell’art. 6 del bando, uno dei documenti di riconoscimento di cui
all’art. 35 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000.
Coloro che non sono in possesso della cittadinanza italiana devono
essere muniti di documento equivalente. Il documento deve essere in
corso di validita’ secondo le previsioni di legge. Sono esclusi i
candidati non in grado di esibire alcuno dei suddetti documenti.
Per il materiale ammesso alla prova scritta, si fa riferimento a
quanto previsto dall’art. 5, comma 6 del bando di concorso. In
particolare si rammenta che «e’ consentito l’uso di calcolatrici
elettroniche non programmabili e di tavole statistiche; e’ inoltre
consentita la consultazione di testi normativi non commentati ne’
annotati, esclusivamente in forma cartacea. Non e’ consentita la
consultazione delle disposizioni delle Autorita’ di Vigilanza e della
UIF ne’ dei principi contabili nazionali e internazionali; non sono
inoltre consultabili manuali, appunti di ogni genere, dizionari di
lingua inglese. Il giorno della prova la Commissione potra’ vietare
la consultazione di specifici testi, anche a carattere normativo, in
relazione ai contenuti dei quesiti». Sara’ inoltre possibile
utilizzare soltanto penne a inchiostro blu o nero.
Per l’intera durata della prova e’ vietato il consumo di
alimenti; e’ invece consentito il consumo delle bevande, di cui i
candidati dovranno munirsi prima di fare ingresso nella sede di
prova.